Allarme birra, manca il malto!

Il Financial Times ha lanciato oggi un nuovo allarme per la produzione stagionale di birra. Secondo il prestigioso quotidiano inglese, quest’anno le scorte di malto sono ai minimi storici: la coltivazione dell’orzo da cui si ricava l’ingrediente principale della birra (ma anche di altre bevande analcoliche) è stata messa a dura prova dai cambiamenti climatici in atto.

Così dalla Germania, dalla Scandinavia, dalla Francia e dai paesi baltici è arrivata una produzione ai minimi storici che ha messo in ginocchio i maggiori produttori. Va anche detto che proprio il Financial Times sottolinea come l’aumento del costo della materia prima non frenerà i consumi di birra in Europa dove l’aumento è sostenibile, ma al contrario lo farà in altri continenti come Africa e Asia.